Quando si parla di illuminazione della casa, si tocca un argomento molto vasto. Architetto, il designer e l’elettricista ne sanno qualcosa. Molte persone infatti sbagliano a ritenere che per illuminare un ambiente basti esagerare con le lampadine. Piuttosto, ci sono tantissimi altri modi per rendere luminosa la propria abitazione.

Tra questi, vi è il fatto di considerare il mobilio, che dovrà essere di una certa tipologia, nonché il suo colore. Quest’ultimo tra l’altro dovrà tendere al chiaro, così come la tonalità del pavimento, ma anche le decorazioni.

Proprio queste ultime giocano un ruolo fondamentale, spesso sottovalutato, per l’illuminazione di un immobile. A tal fine si possono considerare dei consigli utili, nonché semplici da applicare, per poter trasformare la propria casa in una reggia ricca di luce.

 

Illuminazione della casa: come riuscire ad ottenere un effetto sorprendente

 

È molto importante pensare all’illuminazione della casa, al fine di far sembrare non solo l’ambiente più grande, ma anche più arioso e pulito. Ci sono diversi “trucchetti” a cui si può pensare per raggiungere lo scopo in questione. Tra questi, prima di tutto meglio puntare su un impianto elettrico funzionante, in modo che le lampade rischiarino in modo perfetto le stanze. Oltre a questo, si deve anche fare attenzione al posizionamento dei lampadari e degli elementi che apportano luce. Fondamentale infatti è il fatto di inserire punti luci in posizioni strategiche, cioè nelle giuste angolazioni. In questo modo non potranno provocare ombre o, a loro volta, essere oscurati e non rendere al meglio.

Importante anche la forma delle lampade: una forma molto sofisticata e ingombrante può rivelare un’illuminazione inefficiente. Non bisogna però solo puntare sull’elettricità per provocare la luce. Piuttosto, ci sono tantissimi altri consigli utili che riguardano anche l’arredamento o il fatto di fare entrare luce naturale nelle stanze. Per fare un esempio, si considerino i tendaggi: se questi presentano una stoffa molto pesante e coprente, certamente ostacoleranno il passaggio dei raggi luminosi. Meglio puntare invece su tende meno pesanti e che abbiano colori chiari. Ci sono anche tanti altri fattori da considerare però per arricchire di luce la propria casa.

 

I mobili e gli altri elementi decorativi a cui fare attenzione

 

Un mobilio basso e non eccessivamente ingombrante può aiutare a rendere l’abitazione più luminosa. L’illuminazione della casa però trarrà giovamento anche se i pavimenti presentano tonalità chiare, e se si punta su un arredamento particolare. Quest’ultimo dovrebbe presentare elementi in vetro, non far mancare specchi alle pareti, cercare di lasciare ampi spazi liberi e non solo.

Da aggiungere a tutto ciò anche la scelta dei colori delle mura, che possibilmente dovranno sempre essere chiari. Anche i soprammobili dovranno essere scelti con cura e creare particolari riflessi. Un altro elemento sul quale puntare sono le finestre: addirittura ultimamente numerosi esperti mirano ad utilizzare la tecnologia OLED.

Quest’ultima permette di sfruttare i raggi solari, al fine di “caricare” in modo naturale gli infissi e renderli in automatico luminosi, durante le ore notturne. Oltre ad elementi tecnologici, un altro consiglio utile risiede nell’abbattimento dei muri divisori, al fine di creare stanze più ampie e luminose. Insomma, come si è visto, è possibile provvedere all’illuminazione della propria casa mettendo in pratica tutti questi consigli utili.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here